Il Progetto TouReis

"TouReis. Itinerari nella Sicilia Immateriale" si colloca nel quadro di una progettualità più ampia da inserirsi all'interno del programma straordinario di formazione "500 giovani per la cultura" del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Il progetto TouReis, in ottemperanza a quanto previsto dall’asse di riferimento "Patrimonio Culturale Immateriale", si pone l'obiettivo di realizzare itinerari turistico-culturali che, attraverso una piattaforma di fruizione on-line, valorizzino il Patrimonio Culturale Immateriale della Regione Sicilia.
Il gruppo di sette giovani professionisti assegnato al Centro Regionale per l'Inventario, la Catalogazione e la Documentazione della Regione Siciliana (CRICD) ha approfondito le tematiche progettuali partendo dal concetto di Intangible Cultural Heritage definito dall'UNESCO.
La Regione Sicilia, in base alle indicazioni della Convenzione per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale, approvate a Parigi durante la trentaduesima sessione della Conferenza Generale UNESCO, ha istituito il nuovo Registro delle Eredità Immateriali della Regione Siciliana, denominato REIS. Lo stesso è costituito da sei Libri nei quali accoglie, tutela e valorizza i Beni Immateriali di cui è stata riconosciuta l'eccezionalità per la formazione della storia della comunità a cui appartengono.
Queste premesse concettuali sono state fondamentali per la prima attività di lavoro finalizzata alla schedatura dei beni immateriali inseriti nel registro REIS, con la conseguente implementazione del portale web dedicato, attraverso la ricerca di fonti bibliografiche e di materiale digitalizzato proveniente dalla fototeca, nastroteca e filmoteca dell'Istituto di accoglienza. In questa prima fase di lavoro sono state redatte 147 schede concernenti i beni immateriali inseriti in tale registro, sono stati consultati tutti gli archivi multimediali del CRICD ed è stata effettuata una ricognizione dettagliata di tutto il materiale digitalizzato fruibile on-line. La ricerca sul web ha richiesto un'attenta analisi di archivi digitali di Enti Istituzionali o fondazioni culturali private come l'ICCD - Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione, l'Archivio Storico Istituto Luce, l'Archivio Arca dei Suoni della Regione Siciliana, l'Archivio Rai Regione Sicilia, l'Archivio della memoria e della ricerca dell'Università degli Studi di Palermo, l'archivio della Fondazione Ignazio Buttitta e il portale web dell'Assessorato regionale del turismo, dello sport e dello spettacolo nonchè il portale Visit Sicily.
Conclusa quest'imponente parte di lavoro, il gruppo ha progettato ed elaborato, attraverso il CMS MOVIO, un portale web multimediale con il quale veicolare on-line i contenuti culturali del progetto. Il portale TouReis, strettamente interconnesso al portale REIS della Regione Siciliana, diventa uno spazio di creatività culturale nel quale i beni investigati vengono presentati e interconnessi tra di loro all'interno di tre macro aree:

  • Gli itinerari sono delle proposte di tour culturali e tematici all’interno di aree geografiche della Sicilia ben definite. Tra questi sei itinerari, il primo, "Macchine e allestimenti nella Settimana Santa", è stato pensato e progettato come itinerario pilota. Costruito intorno a un'area geografica a difficile sviluppo turistico, ovvero quella del centro Sicilia, il tour vuole sfruttare il potere evocativo delle monumentali macchine processionarie e degli allestimenti sacri della Settimana Santa per valorizzare il patrimonio architettonico-monumentale, archeologico-museale e naturalistico del territorio interessato. La presentazione di questo itinerario turistico, a forte vocazione territoriale, è arricchita dall'utilizzo di innovativi supporti per la didattica, come video tutorial e mappe interattive.
  • Le timeline sono degli itinerari tematici che seguono una scansione temporale dei beni lungo tutto l'anno solare o “sacro”. Le tre timeline "La devozione alla Madonna", "Santi e Patroni di Sicilia" e "Feste e rappresentazioni e riti pagani della Sicilia" si articolano lungo un arco temporale, approfondendo tutte le manifestazioni di fede e i riti pagani di Sicilia.
  • Le aree tematiche sono delle mappe atemporali che presentano al turista interessato "suoni", "sapori", "mestieri" e "momenti di devozione a San Giuseppe" della nostra Isola.

I prodotti di divulgazione culturale sopra delineati trovano nel turismo relazionale ed esperienziale il maggiore bacino di utenza. Tuttavia, se le timeline sono state pensate primariamente per un turismo "mordi e fuggi" o per il turista locale, gli itinerari sono strutturati per invitare il viaggiatore a soggiornare nei luoghi proposti dal progetto, offrendogli il piacere di conoscere usi e costumi di piccoli e grandi centri che mantengono ancora intatta la loro cultura folklorica.